Come Fare le Saponette al Sesamo Nero di Thailandia

Ho fatto di recente delle nuove saponette. Stavolta il protagonista è il famoso sesamo nero di Thailandia. L’olio ottenuto da questo elemento, viene utilizzato per effettuare dei favolosi massaggi riequilibranti. Dato che non tutti possono permetterseli, ecco la ricetta per fare delle splendide saponette.

Occorrente
340 gr di sapone in scaglie
255 gr di acqua
1 tazza di semi di sesamo nero o 4 cucchiai di olio di sesamo nero

I semi del sesamo nero non sono una scoperta recente. Nel mondo arabo essi sono stati sempre molto apprezzati e, dato che sembrano avere delle straordinarie proprietà medicinali, sono stati soprannominati “semi benedetti”. In effetti si rivelano molto utili in caso di allergie, riniti, dermatiti, scottature, eczemi ecc.

Per preparare queste saponette puoi scegliere se lasciare i semi interi o schiacciarli. Se li schiacci l’effetto medicinale sarà più efficace. Ti consiglio di schiacciarli con un mortaio appena prima di metterli nella casseruola dove poco prima avrai fatto sciogliere il sapone di base in scaglie assieme all’acqua.

Una volta scioltosi il sapone a fuoco basso, aggiungi, dunque, i semi di sesamo e mescola ancora fino al raffreddamento del composto e versa negli stampi. La variante di questa ricetta è quella di sostituire i semi del sesamo con 4 cucchiai di olio di sesamo nero. In entrambi i casi l’efficacia è garantita.