Come Realizzare Decorazioni con la Frutta Essiccata

Decorare con la frutta è facile e divertente. Si adatta ad ogni tipo di arredamento e fa la sua figura in ogni situazione. E’ un modo come un altro per recuperare la frutta vecchia che altrimenti finirebbe nel cestino della spazzatura. Invece facendola essiccare anche le eventuali ammaccature saranno di effetto.

Recuperate della frutta vecchia. Vanno bene arance, limoni, pompelmi, mele e pere. Ma non c’è limite alle sperimentazioni! Tagliatele a fettini non troppo sottili facendo delle sezioni gradevoli alla vista.
Per esempio le arance risultano meglio tagliate orizzontalmente mentre le mele e le pere in sezioni verticali.

Per la fase di essiccazione si può procedere in due modi: al forno o al sole. Al sole o sul termosifone ci vogliono almeno 2 settimane e mi raccomando giratele tutti i giorni.
Nel forno con circa due ore sono pronti gli agrumi, un po’ meno le mele e le pere.
Ma procediamo in ordine. mettete le fette di frutta in una teglia antiaderente ricoperta di carta da forno.
Con un passino cospargete di zucchero a velo, servirà per dare lucentezza al prodotto finito.
Mettetele in forno a 120 gradi e girate ogni tanto. Se perdono acqua nella teglia asciugatela con della carta assorbente.

L’ideale è fare questo lavoro di sera e lasciarle nel forno spento fino alla mattina così da completare il lavoro senza sprecare energia elettrica.
Una volta pronte potete appenderle con dei nastrini colorati o del filo di nylon con della colla a caldo o facendo dei piccoli forellini.
Sono adorabili sui pomelli dei pensili della cucina oppure appesi alle tendine. Nelle camere da letto sarebbe bello usarle con una composizione tipo campane a vento.