Formule Italiane per Invitare Qualcuno

Vediamo quali sono le formule usate per invitare qualcuno a fare qualcosa.

Vieni al cinema questa sera? (presente indicativo)
Vuoi venire al cinema questa sera? (verbo VOLERE + infinito)
Verresti al cinema questa sera ? (condizionale presente)
Ti va di venire al cinema questa sera? (presente indicativo di ANDARE preceduto dal pronome indiretto)
Ti Andrebbe di venire al cinema questa sera? (condizionale presente di ANDARE preceduto dal pronome indiretto)

Per accettare:

Certo, con molto piacere!
Volentieri!
Sicuro!

Per rifiutare:

Mi dispiace, ma ho già un impegno.
Volentieri, ma ho già un impegno.

Notate che VOLENTIERI, che significa con molto piacere, può essere usato sia per accettare che per rifiutare un invito. In quest’ultimo caso deve essere seguito da MA.

Il verbo DISPIACERE, che si costruisce come il più noto PIACERE, non è il suo contrario. Fate attenzione!!!

Mi piace la carne ma non mi piace il pesce.

Ma non

Mi piace la carne ma mi dispiace il pesce.

Dunque la negativa di MI PIACE si fa con il NON.

DISPIACERE è usato per esprimere rammarico, per scusarsi, per partecipare al dolore di una persona o per formulare una richiesta gentile.

Vediamo degli esempi:

Mi dispiace che tu non sia venuto alla festa.

Finalmente sei arrivato! Il nostro appuntamento era per le otto e adesso sono le nove!!!

Oh… Mi dispiace tanto! Scusami.

Perché piangi?

Il mio povero cane è morto…

Mi dispiace.

Ti dispiace prestarmi la penna? Oppure Ti dispiacerebbe prestarmi la penna?

Sono molto in ritardo, Mi dispiace.