Capelli in Piega – Cose che Bisogna Evitare

Per gli specialisti della spazzola e del phon, tutto sembra molto semplice. Invece, soprattutto per chi ha capelli lunghi e ribelli, lisciare, arricciare e modellare in genere, potrebbe rivelarsi un’impresa se non impossibile, comunque complicata. Però con le mosse giuste, evitando errori grossolani, è possibile diventare pratiche e con il passare del tempo, anhce veloci. Vediamo allora quali sono gli sbagli da evitare. La prima cosa da fare resta quella di scegliere prodotti validi e specifici che siano adeguati al tipo di capello: lo shampoo ad esempio non va scelto a caso così come l’impacco e il balsamo, che devono contenere i principi attivi giusti, a seconda se si hanno capelli grassi o secchi. Altro errore molto frequente riguarda l’asciugatura: molte pensano che utilizzare il phon quando la chioma è ancora bagnata sia giusto e invece bisogna considerare che le alte temperature a contatto con i capelli umidi, provocano uno choc termico e a lungo andare li possono sfibrare.

Tante sono poi le donne che per avere una piega impeccabile, cercano di districarli al massimo rischiando così di pettinarli in maniera aggressiva: se i passaggi di spazzola e pettine si rivelano troppo vigorosi, la fibra capillare può risentirne, il capello si indebolisce e si può spezzare facilmente. Come per i prodotti, anche gli strumenti devono essere selezionati con cura: uno sbaglio che fanno in tante resta quello di utilizzare la prima spazzola che capita sotto le mani. La spazzola deve essere scelta in base al tipo di capello e al risultato che desideriamo ottenere. Con la spazzola piatta si elimina l’elettricità e si danno gli ultimi ritocchi mentre per il brushing, bisogna utilizzare le spazzole tonde che permettono di avvolgere il capello e di modellarlo.

I prodotti per facilitare la piega e lo styling sono fondamentali. Non sceglieteli in base al prezzo basso perchè l’acconciatura ha bisogno di essere aiutata con lozioni, fluidi e oli modellanti che non hanno tutti le stesse funzioni. Importante è anche la quantità impiegata: si pensa erroneamente che più se ne applica e più si ottenegono risultati migliori. Invece, questi prodotti, spesso ricchi di siliconi, vanno dosati con cura, altrimenti si rischia di appesantire troppo la chioma, soprattutto nel caso in cui si hanno capelli grassi e tendenti a ungersi rapidamente.

Non tutti sanno che è possibile ottenere la piega anche con una piastra, per dettagli è possibile vedere la guida sull’utilizzo dello strumento su questo sito sulla piastra per capelli presente in questa pagina.

Generalmente si tende a utilizzare la mano dominante per reggere il phon mentre con l’altra si utilizza la spazzola: niente di più sbagliato perchè il risultato risulterà migliore solo se si fa l’inverso. Errore da non fare riguarda anche il modo in cui viene tenuto il phon che non deve essere troppo appiccicato alla testa: al massimo 15-20 centimetri dal cuoio capelluto altrimenti i capelli si increspano e perdono luminosità e brillantezza. Non bisogna inoltre, arrotondare troppo la spazzola, quando si desidera arricciare o lisciare. Meglio lavorare la ciocca in due fasi, prima partendo dalla radice sino alla zona intermedia, poi da questa sino alle estremità.