Relazioni Online – Consigli Utili

L’uomo necessita della presenza di altri uomini, la ricerca, la insegue e da essa trae beneficio. Vi è una sconfinata moltitudine di circostanze in cui ognuno di noi può volontariamente o meno imbattersi in altre persone: alcune circostanze sono antiche come la storia stessa dell’uomo, altre sono state rese possibili solo dallo sviluppo della tecnologia. Rientra nel secondo caso e costituisce un fenomeno molto comune nel nostro tempo lo sviluppo delle relazioni sociali sul web.

Internet mette a disposizione una vasta gamma di possibilità di conoscere altri utenti, in base al tipo di rapporti che desideriamo instaurare. Potremmo essere alla ricerca di un’amicizia, di una persona con cui condividere la passione per uno specifico hobby, o di qualcuno con cui cominciare una relazione sentimentale.

I social network quali Twitter o Facebook si adattano perfettamente a tutte queste diverse esigenze offrendo la possibilità di riallacciare i contatti con persone conosciute nel passato, di incontrare “virtualmente” perfetti sconosciuti con cui si scopre di avere qualche interesse in comune dopo essersi iscritti al medesimo gruppo o fan club, ed eventualmente di flirtarci dopo essere rimasti favorevolmente impressionati da alcune foto seducenti.

Riscuotono da sempre un notevole successo le chat, che siano esse generiche (ovvero in cui si può parlare di tutto) o tematiche (cioè dedicate alla discussione di un argomento specifico), e i programmi di Instant Messaging. Questi programmi spesso permettono di combinare al servizio di chat la conversazione audio e video qualora gli utenti abbiano a disposizione un sistema operativo non obsoleto, una webcam e un microfono. Quasi tutti i maggiori siti internet di instaurazione relazioni personali hanno un apposito Forum correlato, in cui gli utenti e i visitatori possono discutere e fornire un’opinione sugli argomenti trattati dal sito stesso, ed interagire con gli altri iscritti in apposite sezioni dette Off Topic dove conoscere il pensiero di tutti sui temi più svariati e chiacchierare.

Per chi è in cerca specificatamente di una relazione personale invece che affannarsi nella ricerca di annunci sul web di “donna cerca uomo” o viceversa “uomo cerca donna” è possibile affidarsi a vere e proprie agenzie matrimoniali online che crescono di numero di anno in anno e a prezzi relativamente modici offrono la disponibilità a mettere l’utente in contatto con persone dal profilo compatibile fornendo i reciproci indirizzi e-mail e organizzando incontri su internet ma anche dal vivo.

Ma come nascono le amicizie, ed in alcuni casi gli amori tra due perfetti sconosciuti? Come si coltivano? E soprattutto, si tratta di rapporti duraturi? La cosa che da sempre ci attrae degli sconosciuti è che, appunto, non li conosciamo e questo ci incuriosisce. L’impossibilità di interagire faccia a faccia con il nostro interlocutore, di toccarlo e di vederlo che è una condizione intrinseca delle conversazioni online aumenta se possibile questa naturale curiosità. Probabilmente è l’alone di mistero che ognuno di noi porta con sé collegandosi ad internet a rendere affascinante le relazioni personali online: lo schermo copre tutti i nostri eventuali difetti fisici, il botta e risposta della conversazione non ha la simultaneità che caratterizza le interazioni nel mondo “reale” e ci permette di riflettere e scegliere accuratamente cosa dire, ed è possibile pilotare l’impressione che l’altro avrà di noi in un modo che non ci è permesso nel mondo reale. La componente fisica viene completamente annullata, anzi, relegata ad una foto o ad un avatar accuratamente selezionati, e ad essa subentra quella linguistica, ovvero la scrittura.

Mano a mano che la conversazione procede si viene a conoscenza di maggiori informazioni sull’interlocutore, ma si tratta sempre di informazioni ponderate, che l’altro sceglie consapevolmente di passarci. Così risulta molto semplice trovare piacevoli li relazioni personali: si colgono subito i punti in comune e si approfondiscono, ci si nasconde tacitamente i difetti (e anche qualora si palesassero avrebbero una rilevanza decisamente minore che in un contesto non virtuale), l’imbarazzo è quasi assente dato che non c’è qualcuno da guardare negli occhi mentre si parla. Dopo un po’ di tempo, risulta normale percepire un legame verso l’ex-sconosciuto e di affezionarsi a lui e ai suoi racconti arrivando anche a provare un vero e proprio affetto. A questo punto vi sono due possibilità: proseguire la relazione nel modo in cui è cominciata – online – oppure, qualora non vi siano impedimenti geografici troppo forti, incontrarsi di persona per instaurare una relazione personale più solida e vera.

Il momento del primo incontro al di fuori del mondo virtuale con una persona conosciuta online è senz’altro critico, e meritevole di un’analisi. Si tratta, sia nell’ottica di un’amicizia che nell’ottica di una potenziale relazione, di un primo appuntamento a tutti gli effetti. I primi appuntamenti generano sempre in coloro che li attendono incertezze e aspettative sull’altra persona, ma mai come nel caso di un’incontro di questo genere le aspettative vengono esasperate e raggiungono i massimi livelli.

Si conoscono già le caratteristiche e alcuni dei pregi della persona che si va ad incontrare, probabilmente ci si è anche fantasticato su ed immaginato il momento più di una volta. C’è un’idea precisa su cosa ci si dovrebbe attendere dall’altro e generalmente è un’idea positiva, altrimenti non si sarebbe scelto di portare la frequentazione oltre i confini del web, ma allo stesso tempo si è coscienti che esiste il rischio di una delusione. In chi affronta questo genere di esperienza permane la consapevolezza che l’opinione che ci si è formata sull’interlocutore sia fragile e possa differire anche di molto dalla realtà, e che tale differenza nella maggior parte dei casi sia una differenza in peggio. Una delusione può essere spiacevole perchè porta non solo a bollare l’incontro come uno sbaglio, ma anche a riconsiderare negativamente i mesi precedenti che alla luce dei fatti potrebbero quasi apparire come una sorta di “inganno”.

A creare ulteriore tensione c’è l’entrata in gioco della dimensione fisica, quasi completamente messa da parte nel mondo virtuale. Anche in questi casi l’incontro non viene affrontato dalle parti a mente sgombra, in quanto prima ci sarà sicuramente stato uno scambio di foto che le ha portate a disegnare mentalmente un’immagine dell’altro potenzialmente falsata o idealizzata. Una disparità tra le aspettative e la realtà riguardo all’aspetto fisico potrebbe essere considerata poco o per niente rilevante se le due persone puntano ad una sincera amicizia, ma potrebbe avere un peso ben maggiore qualora entrambe sperassero in una relazione personale che vada al di là della semplice amicizia.

Ci sono i casi in cui tutto va per il verso giusto: si conosce una persona online, ci si scrive e col passare del tempo si comincia a percepire un legame. Le chiacchierate in chat diventano un appuntamento fisso e quotidiano, ci si scambiano gli indirizzi (quelli veri) e il numero di telefono, e si arriva a fissare un incontro. Lei sarà carina proprio come sembrava in video? Lei è carina proprio come sembrava in video. Lui sarà davvero brillante e spiritoso come le conversazioni lasciavano intuire? Lui è davvero brillante e spiritoso. Le aspettative reciproche non sono state disilluse, e le due persone decidono di cominciare un vero e proprio rapporto di coppia, magari a lungo termine e con prospettive di una vita insieme.

Ma queste relazioni personali hanno le stesse possibilità di funzionare di quelle cominciate in modo “normale”? Sono in qualche modo diverse?Probabilmente una vera e propria differenza dalle relazioni personali “standard” si può trovare più che altro nell’eventuale distanza geografica che separa i due, e nei mezzi di comunicazione utilizzati dalla coppia per tenersi in contatto. E’ probabile che due persone che si sono conosciute utilizzando internet tendano per abitudine a sceglierlo come mezzo comunicativo privilegiato anche dopo, magari sostituendolo al telefono in alcune circostanze. E’ chiaro che quando il rapporto si sposta sul piano non virtuale emergano degli aspetti e delle abitudini di vita dell’altra persona che prima erano rimasti (anche non volontariamente) nascosti, ma è una cosa che accade frequentemente anche le coppie che si legano pur non conoscendosi da molto tempo.

Essendo internet un mezzo relativamente recente, talvolta le relazioni personali nate online vengono guardate con curiosità e un pizzico di diffidenza, soprattutto dalle persone non più giovani scarsamente abituate ad utilizzare il computer. Tuttavia tali unioni costituiscono un fenomeno in continua crescita, tanto da stimolare la continua apertura di siti finalizzati a favorire e combinare incontri sul web tra persone in cerca dell’anima gemella.

I mezzi che Internet mette a disposizione dei suoi utenti per tenersi in contatto gli uni con gli altri possono essere utilizzati in modo diverso, a seconda che lo scopo sia quello di comunicare più facilmente con chi già si conosce oppure l’incontro di persone nuove finalizzato all’instaurazione di relazioni personali. E’ nel secondo caso che le cose si fanno interessanti: Internet diventa un luogo in cui utilizzare tutte le armi a disposizione per fare colpo, così come una ragazza mette in risalto i suoi tratti migliori prima di entrare in un locale affollato. Ma come si fa a fare colpo su internauti sconosciuti? Uno dei modi migliori per ottenere risultati è imparare a sfuttare appieno le potenzialità offerte dai social network, e nello specifico da quello più famoso: Facebook.

La prima cosa che colpisce lo sguardo è senz’altro la foto del profilo, che appare accanto al nome dell’utente e lo rende riconoscibile. Spesso è da quella che ci si forma l’impressione dell’utente sconosciuto, e qualora il profilo sia privato è l’unico elemento che si ha per valutarlo: se il nostro intento è quello di conoscere più persone possibili è essenziale scegliere una foto accattivante, magari un primo piano molto ben riuscito o una figura intera con un tocco seducente. Da abolire le immagini in cui si condivide la scena con un sacco di altri amici festanti, dato che chi non ci conosce non potrebbe individuarci nel gruppo, le foto in compagnia del cane, del gatto o di qualche altro cuccioletto (possono suscitare tenerezza, ma difficilmente vengono considerate interessanti) e quelle in qualunque modo volgari. Anche ciò che scriviamo nello status può impressionare favorevolmente il prossimo, soprattutto se si tratta di una frase interessante, sintetica e… senza errori di grammatica! Grazie a qualunque mezzo arrivi la vostra conoscenza vale ancora il detto più vecchio del mondo per instaurare fin da subito una relazione personale intensa e duratura, siate voi stessi.